domenica 18 marzo 2007

Una città senza vita non è una città!

Certamente, in presenza di una città senza molti spunti, siamo tutti portati a chiamarla morta. Ma si sa anche che una città morta non è più una città, non svlge più il suo ruolo di luogo di incontro.
Qualche tempo fa il Ministero diede, come compito di italiano di maturità un tema sulla "piazza": che cosa è e che cosa rappresenta per noi la piazza? Naturalmente punto d'incontro di così varie attività che non si può nominarle tutte: si deve molto nella vita di una città alla piazza, al luogo vivo per eccellenza.
Questo è il significato del titolo di questo blog, diario on-line, raccolta di piccoli frammenti di pensieri che sopraggiungeranno ogni tanto; che vorranno ricordarsi di una città che sia viva, che abbia i suoi punti su cui riflettere, dialogare, confrontarsi.
Siamo un gruppo di giovani mottensi che vorrebbero qualcosa di diverso per la loro città, che la vedono differente da come si è conformata in questi ultimi anni. E che soprattutto credono nella partecipazione alla vita pubblica in ogni momento della vita democratica; non solo quando è ora di parlare di elezioni, o per discutere le vecchie allenze in vista di nuovi voti. Che hanno le proprie idee sulla politica nazionale e locale e che vorrebbero esprimerle; per poter far nascere quel confronto, quel dialogo che è necessario in ogni società democratica.
Con in seno queste idee nasce l'iniziativa "Motta Viva", e con l'augurio di lunga e prolifica vita, che possa portare il maggior bene alla comunità nel suo complesso!
Per contattarci usa l'indirizzo di posta elettronica: mottaviva@gmail.com

***
Francesco Benedet

8 commenti:

Ale ha detto...

In bocca al lupo ragazzi!

Andrea ha detto...

Bene, un'altra iniziativa partita da giovani.. lunga vita allora!

p.s. Ora vi linko nel mio blog!

Pietro Portano ha detto...

Bisogna prima vedere se questa è una citta, no?

Anonimo ha detto...

Mi sembrano chiacchere da Bar

Anonimo ha detto...

... quali sono le Vostre idee !

Francesco ha detto...

mi pare che sia chiaro che non è un programma... ma solo una introduzione per spiegare cosa saranno gli articoli successivi..

stenio ha detto...

Complimenti, bella iniziatriva. E' imortante che anche nella nostra città ci sia dibattito, confronto. Solo in quaesto modo una città è VIVA. L'anonimo "veneziano??" non abbia paura del confronto e delle idee altrui.

Anonimo ha detto...

In un pollaio dove le galline "cantano di più " ci sono anche più uova ?
E' vero tuttavia che se uno sente un usignolo non si chiede quanto uova ha fatto. Quindi ? Quindi ad ognuno la propria scelta purchè non sia semplicemente una "cornacchia".